Noleggio mezzi per smaltimento rifiuti: l'Albo nazionale gestori ambientali semplifica la procedura

15.09.2019

Noleggio mezzi per smaltimento rifiuti: l'Albo nazionale gestori ambientali semplifica la procedura

Iscrizione temporanea all'Albo Gestori Ambientali per le imprese che utilizzano mezzi a noleggio per lo smaltimento

L’associazione costruttori del settore edile ANCE, ha dato notizia di un nuovo metodo di iscrizione all’Albo Gestori Ambientali per le aziende che utilizzano mezzi di trasporto rifiuti a noleggio.

La nuova procedura permette ai noleggiatori di fornire più semplicemente i mezzi per il trasporto rifiuti: precedentemente a questa delibera, l’azienda che noleggiava il mezzo per il trasporto rifiuti doveva occuparsi di iscrivere il mezzo noleggiato all’Albo Gestori Ambientali, ma doveva occuparsi anche di disiscriversi una volta finito il lavoro. Questa pratica rallentava altre iscrizioni all’albo per la medesima targa rendendo complicato il noleggio di questi mezzi.

La nuova procedura richiede invece di specificare la data di scadenza dell’iscrizione, che verrà annullata automaticamente se non viene rinnovata, semplificando l’iter sia per l’azienda che noleggia il mezzo sia per il noleggiatore. 



La procedura è la seguente (QUI potete trovare il portale per l'area riservata):

  1. Le imprese di trasporto rifiuti che utilizzano veicoli tenuti in disponibilità temporanea (es. locazione s.c. o comodato s.c.) possono iscriversi all’Albo Gestori Ambientali. 
  2. Le Sezioni regionali deliberano l’iscrizione (o variazione dell’iscrizione), riportando, sui rispettivi provvedimenti, l’indicazione della data di scadenza dei titoli di disponibilità temporanea dei veicoli.
  3. La Sezione regionale dell’Albo competente deve inviare, il trentesimo giorno e il decimo giorno antecedente il termine finale di disponibilità temporanea del veicolo, una pec all’impresa con la quale le ricorda che se vuole continuare ad utilizzare il veicolo stesso per il trasporto dei rifiuti è tenuta ad inviare una apposita comunicazione entro 5 giorni lavorativi precedenti la data di scadenza del titolo di disponibilità del veicolo, allegando:
  •  l’indicazione della nuova  data di fine disponibilità del veicolo;
  • il nuovo contratto (o appendice) relativo al veicolo;
  • una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà con la quale attesta che il veicolo stesso continua ad essere in regola con la vigente normativa.
Se l’impresa non provvede ad inviare entro il termine previsto alcuna comunicazione, il veicolo sarà cancellato dall’Albo con decorrenza dal giorno successivo a quello di scadenza del titolo di disponibilità.

È prevista, anche, una procedura “transitoria” per le imprese che, alla data del 1 settembre 2019, dispongono di veicoli con contratti di locazione s.c. o comodato s.c. scaduti o con scadenza da aggiornare. In tale caso, le imprese dovranno effettuare tale comunicazione entro il 30 settembre 2019, pena la cancellazione del veicolo a decorrere dal 1 ottobre 2019.


scarica il manuale per la procedura telematica
Condividi facebook share twitter share pinterest share
Omega-net - Internet Partner